Un’azienda è sempre, o ostaggio o sotto protezione da parte delle sue risorse umane. Sono gli uomini che fanno di un’azienda e ciò che essa rappresenta. Le risorse umane sono, oggi e sempre di più, il capitale più importante delle aziende che funzionano. Il successo o il fallimento di un’impresa non può prescinderne; le qualità umane, le motivazioni, le energie, le competenze, le esperienze, le capacità di problem solving e la creatività, sono ciò che più conta e che più fa la differenza. Ma possono essere anche un vero e proprio incubo.

Risorse umane e situazione economica

La qualità del capitale umano in azienda equivale e incide molto sulla sua situazione economica, in quanto:

  • L'ordine e la precisione ci fanno guadagnare di più della confusione
  • L’energia e la motivazione, ci fanno guadagnare di più della demoralizzazione
  • La serenità ci fa guadagnare di più del nervosismo
  • La competenza ci fa guadagnare di più del dilettantismo
  • La velocità ci fa guadagnare di più della lentezza
  • La determinazione ci fa guadagnare di più dell’incongruenza
  • La  responsabilità ci fa guadagnare di più del menefreghismo
  • La  razionalità ci fa guadagnare di più dell’impulsività
  • La comprensione ci fa guadagnare di più delle critiche distruttive
  • La comunicazione ci fa guadagnare di più dell’introversione
  • L’intelligenza ci fa guadagnare di più della stupidità
  • La predisposizione a imparare ci fa guadagnare di più della testonaggine
  • ecc.

Lo sviluppo e la selezione delle risorse umane in azienda

Ogni principale fattore aziendale, ha una sua incidenza sulla situazione economica dell’azienda. Può influenzare il guadagno o può influire sulle perdite. Affinché ciò non accada è necessario che, anche il capitale umano, così come gli altri capitali, deve essere sviluppato adeguatamente affinché si trasformi in un fattore pro guadagno.

Il capitale umano, per essere sviluppato, ha bisogno di essere:

  • Selezionato: personalità, intelligenza, attitudine, esperienza, storia, integrabilità
  • Formato: teoria, allenamento, pratica, affiancamenti
  • Inserito: mansione, colleghi, relazioni, comunicazioni
  • Guidato: gestito, aiutato, supportato, verificato
  • Valutato: performance, statistiche, risultati, numeri
  • Raddrizzato: regole, direttive, valori aziendali, codici di comportamento
  • Migliorato: esami, valutazioni, correzioni, certificazioni
  • Pagato: contratto, buste paga, consulente del lavoro, sindacati
  • Premiato: benefici, premi sui risultati, riconoscimenti, apprezzamenti
  • Motivato: sogni, desideri, realizzazioni, obiettivi
  • Cresciuto: carriera, posizioni gerarchiche, partecipazioni agli utili, società

E, anche se mi fermassi qui, non credi che sia un lavoro pazzesco da fare da solo?

Ma il punto è che, comunque sia, tale lavoro va fatto!

Iscriviti alla nostra Newsletter